UNA NAVE ITALIANA CON 1000 PASSEGGERI A BORDO SI SCHIANTA A TERRA IN SVEZIA E TUTTI IN SILENZIO

LA NAVE MOBY FINISCE SULLA COSTA, LE AUTORITA' SVEDESI RIEVOCANO LA TRAGEDIA DELLA COSTA CONCORDIA

BLACK OUT IN UNA NAVE GIGANTESCA, POTEVA ESSERE UNA TRAGEDIA, FORTUNATAMENTE NESSUN FERITO

APERTA UN'INCHIESTA SUL CARBURANTE UTILIZZATO, SOTTO ACCUSA NAVI VECCHIE

LA COMPAGNIA E' LA MOBY RUSSA DI PROPRIETA' DI ONORATO

La notizia in Italia non è Nemmeno rimbalzata. Silenzio assoluto.

Due notti fa, poco dopo aver lasciato Stoccolma, il traghetto lungo 177 metri Princess Anastasia è andato in black out elettrico, la nave si è bloccata in mezzo al mare, totalmente al buio, finendo poi per arenarsi vicino ad un centro abitato.

L'agenzia svedese dei trasporti ritiene gravissimo l'incidente e secondo le prime indagini sostiene che poteva finire in un disastro.

La sera di Mercoledì, alle 18:06, l' allarme è arrivato da un privato. Elemento ancora più inquietante di tutta la vicenda!

La segnalazione parlava di un traghetto fuori rotta e che stava puntando verso una zona residenziale di Lidingö.

Le circostanze, scrivono i media svedesi, hanno reso l'evento drammatico quando la nave si è spostata verso le proprietà di Lidingö.

Tomas Åström, responsabile della risposta alle crisi e alle emergenze presso l'agenzia svedese dei trasporti, esamina seriamente l'incidente:

  • Il fatto che ci sia un "blackout" non è comune su questi grandi traghetti, sulle navi moderne è quasi impossibile che si verifichi. Questa nave ha più di 30 anni, dice.

Cosa sarebbe potuto succedere se il tempo fosse stato peggiore o ci fosse traffico in arrivo sul fairway?

  • Cosa potrebbe succedere ... dai un'occhiata alla Costa Concordia. Può girare semplicemente. Si ritiene che queste navi siano inaffondabili, ma non lo è. E non da ultimo, avrebbe potuto finire in un disastro ambientale se la nave avesse iniziato a perdere carburante.

Il sospetto dell'Agenzia dei trasporti svedese è dichiarato: gasolio russo;

Il rapporto dell'agenzia di trasporti svedese indica che il colpevole del dramma è il gasolio di San Pietroburgo, che ora è stato inviato al laboratorio per l'analisi.

  • Quando il carburante di San Pietroburgo viene mescolato con il carburante di Stoccolma, si forma una sorta di gelatina che causa l'arresto della nave. Sì, è quello che sospettiamo, dice.

Nonostante la responsabilità della compagnia di navigazione "MOBYSpl" e dello stato di bandiera,Italia, Tomas Åström annuncia che l'autorità seguirà da vicino la questione in futuro.

  • Lo terremo d'occhio, sappiamo cosa è successo e possiamo salire a bordo quando vogliamo. Se otteniamo la minima indicazione che è qualcosa di strano, lo faremo - ribadisce.

La polizia conferma che stanno indagando sul caso come una violazione della legge marittima e hanno nominato un investigatore preliminare.

Insomma, black out per via di navi vecchie e, forse, carburante miscelato in violazione delle leggi marittime!

E dei black out delle navi in Italia, della Moby Dada, della Moby Corse, della Moby Giraglia!

Perchè nessuno indaga? E' vero, siamo in Italia!