STOP A GRANO DA ZONE RADIOATTIVE, NELLE ETICHETTE LA PROVENIENZA

ORDINE DEL GIORNO
MAURO PILI
SU TUTELA PRODUZIONI AGRICOLE BIOLOGICHE

La Camera, premesso che:

sono sempre più a rischio le produzioni di grano biologico in Italia e in Sardegna in conseguenza di importazioni che risultano prive delle necessarie verifiche dalle aree di provenienza;

sono sempre più frequenti le denunce di sbarco in Italia di navi provenienti da Ucraina, Russia, Romania e Canada cariche di grano;

l'ultima denuncia è del giornalista Gianni Lannes che afferma che «31 anni dopo il disastro nucleare di Chernobyl, il belpaese seguita ad importare sempre più frumento contaminato e manipolato. I controlli dell'Istituto superiore di sanità sono addirittura inesistenti, relativamente alla contaminazione radioattiva del grano trasformato in pasta e pane e così via»;

è stata commissionata ufficialmente un'inchiesta dall'associazione Granosalus;

nei porti della penisola, isole comprese, il fenomeno della navi cariche di grano sospetto continua incessante;

le navi utilizzate per questo commercio di pessima mercanzia, sono spesso portarinfuse e carrette del mare che trasportano anche rifiuti pericolosi e battono nel 100 per cento dei casi bandiera ombra, ossia fuorilegge;

il quadro che emerge dai rilievi proposti nell'inchiesta richiamata è di una gravità assoluta;
questi i porti e le navi sospette giunte in Italia:
al porto di Ravenna, secondo i rilievi satellitari e i riferimenti acquisiti dall'inchiesta, risultano giunte le seguenti navi:

Nave EASTERN HOPE portarinfuse sotto bandiera delle Isole Marshall. La EASTERN HOPE ha una portata di 28.399 tonnellate. Era partita da Illichivs'k in Ucraina il 26 marzo 2017;

Nave BARLAS general cargo sotto bandiera di Panama. La BARLAS ha una portata di 1.606 tonnellate. Il 29 marzo è partita da Illichivs'k in Ucraina;

Nave JILDA general cargo costruita nel 2006 sotto bandiera di Panama. La JILDA ha una portata di 3.375 tonnellate. Il 17 marzo è partita dal porto di Braila in Romania;

Nave PRIWALL costruita nel 1992 sotto bandiera di Antigua & Barbuda. La PRIWALL ha una portata di 3735 tonnellate. Il 27 marzo è partita da Kherson in Ucraina;

Nave KURUOGLU 3 costruita nel 1990 – Turchia. La KURUOGLU 3 ha una portata di 6.734 tonnellate. Il 29 marzo è partita da Yuzhnyy in Ucraina;

Nave CATHARINA 1 costruita nel 1984 – Malta. La CATHARINA 1 ha una portata di 3.250 tonnellate. Il 15 marzo è partita dal porto di Kherson in Ucraina;

Nave AMALIYA è una bulk carrier costruita nel 2004 bandiera di Malta. La AMALIYA ha una portata di 28.436 tonnellate. Il 28 marzo è partita dal porto di Illichivs'k in Ucraina;

al porto di Manfredonia è arrivata la seguente nave:
Nave ASTRO general cargo costruita nel 1989 bandiera delle Isole Cook. Portata di 4.599 tonnellate. Il 26 marzo è partita da Navodari in Romania;

al porto di Barletta, le seguenti navi:

Nave TANAIS general cargo sotto bandiera della Russia. La TANAIS ha una portata di 7.078 tonnellate. Il 26 marzo è partita da Yeysk in Russia. A fine gennaio 2017 aveva scaricato grano a Pozzallo in Sicilia, mentre il 16 marzo era a Taganrog in Russia;

al porto di Bari:
Nave TRANSOCEAN portarinfuse costruita nel 1982 sotto bandiera di St. Vincent & Grenadines. La TRANSOCEAN ha una portata di 21.304 tonnellate. È giunta dalla Romania;

Nave HACI HILMI II è una general cargo costruita nel 1992 sotto bandiera della Turchia. La HACI HILMI II ha una portata di 6.443 tonnellate. Il 22 marzo è partita da Nikolaev in Ucraina;

al porto di Taranto:
Nave MARIKANA portarinfuse costruita nei 1992 sotto bandiera del Belize. La MARIKANA ha una portata di 22.201 tonnellate. Il 30 marzo è partita da Novorossiysk in Russia;

Nave CAPE ARMERIA portarinfuse – Panama. La CAPE ARMERIA ha una portata di 181.393 tonnellate. È partita dal porto di Sept-Iles in Canada;
al porto di Catania:
Nave KERIM general cargo – Panama. La KERIM ha una portata di 5.400 tonnellate. Il 28 marzo è partita da Kherson in Ucraina;

al porto di Oristano:
Nave KALELI ANA general cargo costruita nel 1976 – Comoros. La KALELI ANA ha una portata di 6.302 tonnellate. Il 26 marzo è partita da Mariupol in Ucraina;

Nave SULTAN BEY general cargo costruita nel 2008 – Malta. La SULTAN BEY ha una portata di 6.036 tonnellate. Il 24 marzo è partita da Nikolaev in Ucraina;

al porto di Trieste:

Nave YASAR KEMAL portarinfuse costruita nel 2001 – Panama. La YASAR KEMAL ha una portata di 52.827 tonnellate. Il 21 marzo è partita da Novorossiysk in Russia;

Nave KAREWOOD BRAVE general cargo del 2006 – Bahamas. La KAREWOOD BRAVE ha una portata di 6.315 tonnellate. Il 24 marzo è partita da Yeysk in Russia;

al porto di Genova:

Nave METIN DADAYLI general cargo del 2007 – Turchia. La METIN DADAYLI ha una portata di 5.229 tonnellate. Il 28 marzo è partita da Novorossiysk in Russia –:

impegna il Governo

ad intensificare controlli su queste navi onde evitare gravi miscelazioni con produzioni biologiche e/ o selezionate;

ad assumere iniziative per prevedere etichette in grado di indicare, con precisione, la provenienza e l'origine del grano e delle sementi che giungono in Italia con particolare riferimento alle produzioni biologiche;