PILI: VOLI DI STATO ANCHE PER I SARDI - INTERROGAZIONE AL MINISTRO INTERNO

Dopo il vergognoso viaggio di Stato per 8 algerini che non hanno trovato posto nei voli di linea il deputato di Unidos Mauro Pili ha presentato una dura interrogazione al ministro dell'interno.

Se avete messo un volo di stato per gli algerini senza posto negli aerei di linea dovete farlo anche per i sardi!

Ecco il testo dell'interrogazione:

Al Ministro dell'interno -

Per sapere - premesso che:

con un comunicato ufficiale la Questura di Cagliari ha comunicato che:”A seguito dello sbarco di 8 cittadini di presunta nazionalità algerina avvenuto la notte di lunedì nella costa sud occidentale dell'Isola, vicino a Teulada, i migranti, nella giornata di ieri sono stati trasferiti presso un CIE della Sicilia. A causa della indisponibilità di posti sugli aerei di linea, grazie alla collaborazione della Guardia di Finanza che ha messo a disposizione un aeromobile per il trasporto, il medesimo è stato effettuato dopo le previste visite mediche, gli adempimenti per il fotosegnalamento e la prima identificazione. La Questura di Cagliari ha curato il trasferimento iniziale e successivamente gli 8 sedicenti algerini sono stati presi in consegna dalla Polizia di Stato dell’isola siciliana per i successivi accertamenti che verranno eseguiti a cura delle autorità consolari algerine ai fini del successivo rimpatrio”;

l’affermazione contenuta nel comunicato stampa ufficiale secondo la quale la Questura ha disposto un volo di Stato perché non ci sono posti negli aerei di linea è di una gravità inaudita sia nei confronti del popolo sardo, costretto a viaggiare con un continuità territoriale scadente sotto ogni punto di vista, e dall’altra perché si generano privilegi e discriminazioni senza precedenti disponendo un volo di stato per il trasferimento di 8 migranti;

far viaggiare otto migranti giunti ieri la notte di lunedì 27 marzo dentro la base militare di Teulada con un aereo di Stato non ha precedenti;

si tratta di una decisione deprecabile e inaccettabile di uno Stato che nega i voli di linea ai sardi e mette a disposizione un volo della Guardia di Finanza per trasferire dalla Sardegna a Palermo otto migranti algerini;

il ministro dell'interno deve immediatamente rimuovere i responsabili di questo fatto indecoroso per le istituzioni e per i cittadini sardi e non solo;

aver utilizzato un aereo della finanza per trasferire otto migranti con la sola giustificazione che non vi erano posti nell'aereo di linea è un affronto al buon senso e alla morale;

chiunque abbia assunto questa decisione deve assumersi l'onere di questo dispendioso viaggio;

non è pensabile che vengano meno i posti di linea della Sardegna e poi di punto in bianco il ministero dell’interno, con la questura e la prefettura di Cagliari, dispongano di un viaggio scandalo con oneri superiori ai diecimila euro per 8 passeggeri;

tutto questo è di una gravità inaudita e va perseguita sino in fondo, compresa l’attenzione necessaria da parte degli organi di controllo contabile;

se non ritenga di dover individuare i responsabili di questa scellerata decisione;

se non ritenga di dover disporre la trasmissione degli atti relativi alla Corte dei Conti per valutare eventuale danno all’erario;
se non ritenga, alternativamente, di dover disporre dello stesso trattamento per tutti i cittadini sardi che non dovessero trovar posto negli aerei di linea, individuando apposite procedure per usufruire di analogo servizio;