LA MADDALENA, FESTINO VIP NELL'OASI VIETATA DEL PARCO

Sequestrata struttura abusiva nel cuore del Parco, nell’isola di Santa Maria - La Maddalena

Guarda caso aveva il nulla osta del Parco, ma nessuna autorizzazione di Comune, Demanio e Capitaneria

Un anno fa la mia denuncia sul conflitto d’interessi sulle vergognose nomine del Parco

Doveva passare inosservata ma così non è stato.

Il festino vip nell’esclusiva isola di Santa Maria, la Maddalena, sito vietato in tutto e per tutto, con struttura e palco piazzati sulla spiaggia per dare il benvenuto ai VIP dell’esclusivo B&B la Casitta.

La Guardia Costiera stamane ha posto sotto sequestro la struttura piazzata sulla spiaggia, priva di qualsiasi tipo di autorizzazione se non un inutile nullaosta proprio del parco della Maddalena, l’organismo che avrebbe dovuto far rispettare il proscenio naturalistico per eccellenza.

In un territorio dove tutto è vietato, dove un cittadino viene multato per un non nulla, si assiste ad un atteggiamento permissivo che lascia alquanto sbigottiti.

Si tratta ora di accertare le ragioni che hanno indotto il parco a dare questo nullaosta, soprattutto considerato il rapporto di stretta parentela tra il presidente dell’ente Parco e l’imprenditore che ha installato la struttura sulla spiaggia protetta

Un anno e mezzo fa avevo denunciato il gravissimo conflitto d’interessi nella nomina del presidente del parco, senza requisiti tecnici e ambientali, ma sopratutto legato a doppio filo parentale con l’imprenditore esclusivo dell’isola di Santa Maria sottoposta a massima tutela!

Stranamente è vietato tutto a tutti, vengono bocciate richieste ad ogni operatore e poi si scopre che si danno nullaosta a cuor leggero ai propri parenti

Ecco perché oggi più che mai riaffermo il valore di quel mio voto contrario a quella scandalosa nomina del presidente del Parco!