BALLE, ZERO FONDI PER LA SARDEGNA

Le cazzate del giorno, zero fondi per la Sardegna

Leggo che il governo avrebbe stanziato 256 milioni di euro per opere per la Sardegna.

Non diciamo cazzate! solo ignoranti o stolti possono fare certe affermazioni, e solo chi non conosce di cosa stiamo parlando può dar credito a queste stupidaggini.

Il Cipe non ha stanziato nemmeno un euro per la Sardegna!

Basta studiare, basta saper leggere, per evitare di fare affermazioni di ogni fondamento.

E lo stesso dovrebbero fare gli organi di stampa, informandosi sulla reale consistenza delle notizie che vengono diffuse da certe forze politiche senza alcun rispetto degli stessi organi di stampa e dei cittadini.

RIO MASONE - SAN GIROLAMO

non esiste nessuno stanziamento per il Rio san Girolamo e del rio Masone sulla 195, si tratta di fondi già disponibili da anni, una parte residui del mio accordo di programma sulla viabilità, l'opera è già appaltata! dunque il Cipe e il governo non c'entrano assolutamente niente!

ALGHERO - OLMEDO

Non esiste nessuno nuovo stanziamento di 113 milioni sulla Ss. 291 che collega Alghero con Olmedo - tutto falso!

L’intervento è inserito nell’elenco delle infrastrutture strategiche della Legge n. 443/2001 “Legge Obiettivo” da me approvato e progettato con la Delibera 12/2001 del 21/12/2001.

È stato inoltre inserito, come “Completamento della S.S. 291 in Sardegna”, nel D.L. n. 133/2014 c.d. “Sblocca Italia”, ed infine nel Contratto di Programma 2015 e successivamente 2016-2020.

Dispone di finanziamento pari a 125M€, di cui 81M€ Sblocca Italia, 25M€ mutuo Sardegna, 19M€ Contratto di Programma 2015. Il Cipe non ha sbloccato niente, semmai questo governo sta bloccando l'opera per la stoltezza del ministero dell'ambiente! La valutazione d'impatto ambientale fu approvata nel 2003 durante la mia presidenza.

S.S.131 NODI CRITICI

Non esiste nessuno nuovo stanziamento da parte del Governo e del Cipe. Tutte balle. Il progetto preliminare degli interventi è stato avviato dal sottoscritto nel 2003, finanziato e approvato!

Il progetto definitivo per la risoluzione dei nodi critici e l'eliminazione degli incroci a raso sulla strada statale 131 “Carlo Felice” è stato approvato il 21/11/2017

E' stata approvata anche l'autorizzazione a redigere la progettazione esecutiva per la risoluzione dei nodi critici e l'eliminazione degli incroci a raso tra il km 108,300 e il km 158,000 della strada statale 131 “Carlo Felice”, nelle province di Oristano, Nuoro e Sassari.

Il progetto riguarda il 2° stralcio, dei tre previsti, per un valore di oltre 79 milioni di euro, che è finalizzato all'incremento degli standard di sicurezza e percorribilità della parte centrale e settentrionale della principale arteria della Sardegna e sarà assegnato mediante la procedura di accordo quadro.

Le opere sono state finanziate con risorse provenienti dall'accordo di programma quadro del Luglio 2003, decreto interministeriale MIT/MEF (498 del 14 novembre 2014), confermati da delibera CIPE (n°108 del 23 dicembre 2015) e fanno parte di un più ampio intervento di adeguamento compreso tra il km 108,300 al km 209,500.

In particolare, il tratto costituito dal 2° stralcio, oggetto dell'approvazione, interessa i territori comunali di Bauladu, Paulilatino, Abbasanta, Norbello, Aidomaggiore, Borore, Macomer, Birori, Bortigali e Bonorva, e prevede la trasformazione delle intersezioni a raso in svincoli e l'adeguamento delle corsie specializzate degli svincoli esistenti, la loro illuminazione, nonché la realizzazione di piazzole di sosta e della viabilità di di servizio a beneficio degli accessi ai fondi.

Stesso discorso vale per il 3° stralcio

RISCHIO IDROGEOLOGICO

Non esiste nessun nuovo stanziamento a favore della Sardegna, e le risorse stanziate sono bloccate per vincoli posti dallo stesso governo alla realizzazione delle opere!