FOGNE D'ITALIA, IL BLITZ DI DIECI ORE DELL'ARPAS, ALLE 21.00 PUBBLICO I VERBALI

C'è chi vorrebbe spegnere i riflettori sul caso fognopoli, chi ambisce ad agire indisturbato all'ombra del silenzio.

Altri, servi sciocchi e ignoranti, hanno persino gridato al complotto contro un'impresa definita locale!

Peccato che a difendere l'indifendibile fossero quattro indefessi amichetti di bottega protesi ad inviare a destra e a manca un ridicolo quanto fasullo comunicato stampa scritto da qualche proverbiale ventilatore di professione.

Hanno replicato alla mia denuncia dichiarando che tutto era in ordine, tutto in regola, un impianto, hanno sostenuto, che funziona a regola d'arte.

C'hanno provato!

Hanno usato la vecchia e consunta tecnica di smentire minacciando ridicole denunce e querele.

Hanno appeso male le chiavi.

Hanno usato qualche proverbiale microfono di troppo per tentare di raccontare la loro verità.

Peccato che gli intervistatori si siano dimenticati di verificare le affermazioni, di specificare che quella tesi contrastava con la realtà dei fatti e con i documenti.

I signori del fango hanno tentato di derubricare la mia denuncia con la seccata reprimenda del "son tutte fesserie"!

Hanno preso in giro giornalisti, sono state spacciate farfugliate e burlesche interviste come esclusive di non so che!

Peccato che non abbiano studiato la regola sacrosanta delle bugie con le gambe corte.

Certo, i documenti, le prove, la realtà dei fatti vengono inspiegabilmente negati al pubblico più vasto. Me ne dolgo ma non posso farci niente.Mi devo accontentare di questa mia modesta paginetta.

Un dato è, però, inconfutabile: ogni mia affermazione su questa vicenda delle fogne pugliesi spedite in Sardegna è sempre stata accompagnata da documenti e prove inconfutabili.

Peccato che l'ignoranza di taluni abbia tentato maldestramente di nascondere e mistificare i fatti.

Stamane, dal pozzo senza fondo di questa brutta storia, è emerso un documento chiave dell'intera vicenda: il verbale dell'ispezione Arpas nel sito di Magomadas dell'ottobre scorse!

Prove schiaccianti di inadempienze gravissime, negligenze messe nero su bianco dai tecnici di Arpas.

Il verbale lo pubblicherò alle 21.00 su questo sito.

Sarà la più evidente risposta a coloro che cialtronescamente hanno affermato che si trattava di un impianto perfettamente funzionante.

Quello che emerge da quel verbale è semplicemente agghiacciante.

Una fotografia senza tema di smentita, un blitz in piena regola durato 10 ore esatte, che ha dimostrato l'esatto contrario di quelle farlocche affermazioni secondo le quali era tutto in regola.

Alle 21 pubblico tutto, sperando che si capisca che questi misfatti si possono consumare solo nel silenzio, nell'omertà e con troppe complicità.

Un documento verità che in troppi hanno fatto finta di non conoscere!